Diario – Vincenzo Cardarelli

Johan Van Der Keuken, Georgette, from series Achter Glas, 1956

 

È la vita che duole, il passato,
non te che amai bambina
e che ritrovo donna,
pure se quel che adesso
torno a provare è amore
e forse gelosia.
Ma non so s’io desideri
di rivederti o no. Tu non sei nulla
ormai per me, neppure un bel ricordo.
Nulla in te mi lusinga,
fuor che l’averti amata
e cenere sentirti
del mio passato.

Furente l’estate
aspetta il refrigerio
del temporale
ed io il pianto che sciolga
la mia angoscia in dolcezza.
Ma l’afa incombe ed il dolore preme:
di niun sollievo ho speranza.
E penso che sovente
agli affanni dell’uomo
la nemica stagione si congiunge.
E ch’io morirò
in uno di questi tempi.
D’un tratto sarò giunto
a un giorno, a un breve giorno,
che non potrò sorpassare.

Vincenzo Cardarelli

da “Vincenzo Cardarelli, Opere”, “I Meridiani” Mondadori, 1981

Vincenzo Cardarelli, Opere, “I Meridiani” Mondadori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...